BoJack Horseman – Terza stagione

BoJack Horseman 3 (2016) – Raphael Bob-Waksberg

bojack-horseman1

La seconda stagione aveva lasciato un BoJack fiducioso, deciso a cambiare dopo i vari, troppo errori commessi. Data la natura fondamentalmente masochista del soggetto, non ci si aspettava certo un netto cambiamento, fatto sta che siamo ancora lontani dai grandi exploit pessimistici che più tardi lo stesso ci offrirà così spesso. Quello che in America è, di fatto, uno dei prodotti televisivi più apprezzati degli ultimi anni – il fiore all’occhiello delle scuderie Netflix – si appresta in questa sua terza stagione a mettere in scena un quantitativo eccezionale di gag in salsa nera che mai trascura il dramma. Tra imbarazzo, divertimento, disgusto, oscenità, grottesco e imprevedibile, la serie infatti tutto promette tranne che annoiare, anzi (come per ‘I Griffin’ seppur decisamente in minor grado e in maniera del tutto differente) soffre dell’inevitabile competizione in corso tra qualsiasi serie animata e ‘I Simpson’, veri e propri pionieri del genere/filone. Se dunque parliamo di problematiche, questa è probabilmente la prima e ultima che sentiremo in questa sede, poco c’è da rimproverare a ‘BoJack Horseman’, prodotto prima di tutto onesto rispetto al proprio tempo.

Parlando di BH, trattiamo di un lavoro tremendamente severo con se stesso (Hollywood e quanto concerne lo stile di vita delle celebrità USA nel 21-esimo secolo), di qualcosa di unico, che fa dell’irriverenza un’arma a doppio taglio ma anche uno stile e un modo di porsi nei confronti del pubblico, perfezionando e ampliando quella che era la concezione di sit-com che Groening intendeva progettando la serie ambientata a Springfield. BoJack Horseman ha più di un tratto in comune con Homer Simpson, è un individuo di mezza età, stanco, sfaccendato, facilmente irritabile, alcolizzato. Vive in un’immensa villa con piscina campando della fama creatasi anni addietro grazie a una serie televisiva per ragazzi, ha pochi amici, che tiene opportunamente a distanza, e nessun progetto per il futuro. Ciò che lo distingue è la sua profonda stratificazione: egli è un personaggio pluridimensionale, minuziosamente costruito, con una personalità e un taglio estremamente sofisticati.

bojack-horseman2

Se Homer in fin dei conti molto si adattava agli standard del suo pubblico, infantile e poco più, BoJack al contrario si nutre della propria immoralità, quasi totale mancanza di principi o, nel migliore dei casi, incapacità di attenersi ad essi: rispecchia la bassezza morale del mondo che abita. In questa direzione si muove a sua volta l’intero substrato della serie, l’infinità di personaggi  (per la gran parte si parla di animali antropomorfi) creati su misura secondo veri e propri individui tipo dell’ambiente hollywoodiano: manager, celebrità, agenti, pop star, truffatori, egocentrici ecc.

In un tripudio di colori, in un flusso constante di parole, vengono altresì raggiunti traguardi estetici che riescono a trovare armonia con la natura sostanzialmente modesta delle serie animate (a tal proposito l’episodio ‘Un pesce fuor d’acqua’ ne è la riprova). BH da questo punto di vista riesce a risultare sostenuto pur senza prendersi sul serio, concretizza questo contrasto sfruttando l’ironia per mascherare lati grotteschi della contemporaneità, delineando i tratti di un personaggio, quello di BoJack, amaro, contraddittorio a volte, non certo esemplare: nient’altro che i canoni della moderna black comedy, della satira brillante e ragionata.

bojack-horseman3

Uno sogno che si avvera. BoJack – seppur in maniera alquanto dubbia – è tornato star, del grande schermo questa volta, ed è pronto a riscattarsi, cambiare. Ma egli è il peggior nemico di se stesso, il successo sarà la scintilla di un crollo che questa volta lascerà tra le macerie gran parte della sua vita, pubblica e privata. In questo modo, ma con più costanza nella stagione successiva, B. avrà modo di innescare il processo di autocritica, considerare la propria vita con più severità, guardare ai suoi rapporti personali con il cinismo di sempre ma intuendo le conseguenze delle proprie azioni. Allontanando tutti da sé, seppellendo gli errori del passato, questi arriverà a sabotare la propria esistenza fino all’atto estremo. La stagione infatti si conclude con una sequenza straordinariamente suggestiva, di grandissima intensità, chiudendo un immaginario cerchio narrativo con sguardo denso di delusione e pronta ad aprire un nuovo capitolo sulla vita del protagonista.

Senza bisogno di procrastinare eventi o creare suspance, è qui che la stagione più rilevante si dimostra tale, nel sacrificare con nonchalance una fitta trama di eventi riuscendo comunque a divertire e far riflettere. La carica drammatica di BH difatti convive straordinariamente con un’ironia astrusa, apparentemente goffa e inafferrabile ma mai banale, che comprende i propri limiti confluendo gran parte delle proprie idee in un’unica figura, quella di Todd, il migliore amico del protagonista. Se il rischio di sfociare troppo nella stupidità in un certo qual modo sussiste (principalmente proprio con la figura di Todd), questi viene costantemente bilanciato da una considerevole dose di pathos. Questa terza stagione risulta un tassello fondamentale della saga televisiva in oggetto, sacrifica finalmente parte della stravagante comicità propria (e necessaria) del prodotto valorizzandone gli intenti, donando finalmente completezza a una serie fino a quel momento straordinariamente pregevole ma disorientata, senza meta. In un panorama così vasto di offerte, ‘BoJack Horseman’ è la scelta più intelligente e interessante che si possa fare.

bojack-horseman4

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...