La commedia di Dio

A Comédia de Deus (1995) – João César Monteiro / Portogallo

Un’opera che poco si presta a riduzioni e catalogazioni – di genere o di corrente che siano – difficilmente incasellabile in una nota condotta stilista ma proprio per questo decisamente idonea a rappresentare la poetica di  João César Monteiro. Il suo è uno sguardo fuori dal tempo mai anacronistico (con tutto ciò che di positivo tale relegazione comporta), fa della meticolosità segno caratteristico esaltando la messa in scena in ogni sua espressione, costantemente all’inseguita della composizione più fotogenica e dell’equilibrio più armonioso delle forme nello spazio, delle luci e dei colori.

god's comedy1

Inizialmente ci viene introdotta la figura del protagonista, ancora una volta João de Deus (ruolo interpretato dallo stesso autore già in ‘Ricordi della casa gialla’) uomo di intelletto con il compito di sovraintendere un negozio di gelati. Dai rapporti con il personale femminile scopriamo presto il lato libidinoso dell’uomo, dapprima infatuato di una ragazza di campagna e successivamente della figlia di un macellaio. Le ripercussioni di quest’ultima liason segneranno inevitabilmente la vita di João.

È sorprendente assistere ai ripetuti cambi di rotta presenti nel corso dello sviluppo narrativo. Questo procedere a strati, scoprendosi timidamente in un’evoluzione che trattiene l’attenzione, stuzzica la visione stessa e giustifica il susseguirsi di vicende esposte con cura tutto d’un tratto accantonate. D’altro canto il respiro lento e il ricorso minimale al montaggio aiutano a immergersi nel racconto, così da percepirne minimamente le svolte, in favore di una fruizione leggera e disinvolta nonostante la durata considerevole della pellicola e il suo carattere prettamente discorsivo (per quanto dalla seconda parte il ritmo si faccia più lento, cedendo il passo all’esaltazione dei corpi). La parola, per l’appunto, nell’universo di Monteiro assume vesti insolite e particolarmente definite. È come se l’immagine si prestasse al servizio del verbo e su quest’ultimo venisse interamente concentrata la carica espressiva dell’opera. Il linguaggio si pone pertanto in maniera diretta, su un piano che edulcora il significato ma non tenta di velarlo e, anzi, si mostra con orgogliosa limpidezza in una forma spesso sardonica, sempre chiara ed elegantemente critica.

Particolarmente interessante la venerazione spasmodica della materia che la pellicola esala per mezzo della figura protagonista. L’oggetto è permeato di una leziosità fuori dal comune che, se da una parte prova autenticità allo sguardo filmico, dall’altra rischia di forzare ad interrogarsi sul confine tra ampolloso e icastico, sempre più faticosamente discernibile. In parte tutto ciò si spiega in una concezione del divino libera da schemi: rimandi continui a Dio (emblema di purezza e misericordia, talvolta accostato al profumo) così come al Paradiso – visto più come dimora protettiva che come stato spirituale – sede terrena del tutto astratta dal contesto metafisico dove vige l’etica del buon gusto, dove la libido sessuale non è peccato e la tradizione diviene sacra.

‘La commedia di Dio’ non è il racconto di un’ossessione né tantomeno la storia di un uomo e del suo declino morale – non lo è poiché che non vuole darsi esclusivamente attraverso la narrazione, come chiarisce l’ambiguità di questa – piuttosto privilegia una retorica voluminosa, a tratti eloquente, a tratti sproporzionata, pur sempre lucida ed estremamente capace di ragionare sulle preclusioni bigotte del moralismo dunque sull’abissale frattura che è lo scontro etica-estetica. Lo fa dall’alto di una prospettiva libertina e di uno sguardo mestamente ancorato ai buoni usi e costumi: un conservatorismo laico ribelle e distinto.

god's comedy2

Voto: ★★★/★★★★★

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Art film e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...